Genre de document:
Livre
Auteur/éditeur:
[Jean Calvin][Ragnoni Lattanzio (traduttore)][Scipione Lentolo (traduttore)]
 
Standard: Lentolo, Scipione [Lentulus, Scipio] Calvin, Jean [Calvino, Giovanni] [Calvin, Johannes] [Calvin, John][Giovanni Calvino][Jean Calvin] Ragnoni, Lattanzio [Lattanzio Ragnoni]
Titre:
Sessanta Salmi di David, tradotti in rime volgari italiane, secondo la verità del testo hebreo, col Cantico di Simeone, e i dieci comandamenti de la Legge: ogni cosa insieme col canto

Standard:

Année de parution:
1564
Type/numéro d'édition:
Seconda edizione
Lieu de parution:
[s.l. [Ginevra]

Standard Genève [Genf][Genevae]

Éditeur/imprimeur:
De la stampa di Giovan Battista Pinerolio. Con privilegio

Standard: Pinereul, Jean-Baptiste [Jean-Baptiste Pinereul][Giovan Battista Pinerolio][Pinerolio, Giovan Battista]

Pages:
[382], [39] (3-34 45-51), [1] p.
Nombre des illustrations:
Format:
In -16°
Numéro de notice:
http://dx.doi.org/10.3931/e-rara-2686
Sujets:
Psautier huguenot - Traductions italiennes - 1500-1600
Vaudois - Confession de foi - 1560

Table des matières:

Contiene anche per la prima volta al fondo del volume (con paginazione autonoma, pp. 3-51) la Confessione di fede fatta di comun consentimento, tradotta da Scipione Lentolo. Lentolo segue fedelmente la Confessione in 35 articoli preparati in francese da Calvino, ma modificata dal primo Sinodo Francese del 1559 e portata a 40 articoli. Si tratta della cosiddetta "Gallicana" o "de La Rochelle" del 1571 in quanto divenuta ufficialmente la Confessione delle Chiese Riformate francesi solo in quel Sinodo.

Tutte le edizioni dei "Sessanta salmi" fino all'ultima edita da Pinerolio nel 1578 (dunque quella successiva al 1571!) riportano sempre il testo di Lentolo in 35 articoli, mentre le posteriori edizioni, a partire da quella di Jérémie des Planches del 1585 presentano un diverso testo italiano in 40 articoli (forse da attribuire a Niccolò Balbani).

[Daniele Tron]

Résumé/commentaire:

 La prima edizione (rarissima!) è del 1560, ed è conservata a Ginevra. Consultabile al seguente link: https://www.e-rara.ch/mhr_g/doi/10.3931/e-rara-12666. 

Molto probabilmente il traduttore dei Sessanta salmi  è il ministro della Chiesa italiana di Ginevra Lattanzio Ragnoni, originario di Siena 

 Altra edizione della Confessione di fede fatta di comun consentimento al fondo del volume (con paginazione autonoma, pp. 1-42) dei: "Sessanta Salmi di David... De la stampa di Giovan Battista Pinerolio. 1566. Con privilegio". Conservato a Ginevra, cfr. https://www.e-rara.ch/gep_g/doi/10.3931/e-rara-5832 

Nella versione dei "Sessanta salmi" del 1573, invece, la paginazione della Confessione è continuativa con tutto il resto del volume: https://www.e-rara.ch/gep_g/doi/10.3931/e-rara-5883

Anche nell'ultima edizione dei "Sessanta salmi"  curata dal Pinerolio nel 1578 la paginazione della Confessione è continuativa: https://www.e-rara.ch/bau_1/doi/10.3931/e-rara-929

[Daniele Tron]