Genre de document:
Livre
Auteur/éditeur:
Carlo Papini ; prefazione di Lothar Vogel
 
Standard: Papini, Carlo [Carlo Papini] Vogel, Lothar [Lothar Vogel]
Titre:
Origine e sviluppo del potere temporale dei papi (650-850) : un'epoca di falsi abilmente costruiti, che hanno inciso sul corso della storia : il Constitutum Constantini (Roma, 752-753), il Pactum seu Promissio Pippini (Roma, 816) e le Decretali dello Pseudo-Isidoro (Reims, 850 ca)

Standard:

Collection/Série:
Studi storici - Saggi
Année de parution:
2013
Lieu de parution:
Torino

Standard Torino [Turin][Augustae Taurinorum]

Éditeur/imprimeur:
Claudiana

Standard: Claudiana [Editrice Claudiana][Claudiana][Tipografia Claudiana][Claudienne][Imprimerie Claudienne][Claudian Press]

ISBN/ISSN:
9788870169461
Pages:
297 p.
Nombre des illustrations:
[4] carte di tavole : ill.
Format:
24 cm
Sujets:
Papauté - Pouvoir temporel - 0600-0900
Papauté - Pouvoir temporel - Origines

Table des matières:

indice Abbreviazioni Ringraziamenti Prefazione di Lothar Vogel p.I Premessa di Carlo Papini p.9 I.Il progressivo distacco del papato dall’impero bizantino p.15 1.Effetti di una politica del terrore p.15 2.L’ultimo viaggio di un imperatore bizantino a Roma p.17 3.Il Concilio Quinisesto o Trullano II (691-692) p.19 4.Il coraggioso rifiuto di un papa e una lunga controversia p.21 5.Un breve ritorno di fiamma del monotelismo p.24 6.Alla politica oppressiva dell’impero si aggiunge la sfida iconoclastica p.25 7.Origine e scopi della lotta iconoclastica p.27 8.Effetti della politica papale antiiconoclastica p.36 9.Il primo tentativo fallito di ottenere l’aiuto dei Franchi p.39 10.Un papa greco, abile e spregiudicato, capovolge le alleanze p.40 11.Nuovi sviluppi della lotta iconoclastica in Oriente p.46 II.Origine e significato del potere temporale dei papi p.49 1.Nascita della «Repubblica di S. Pietro» p.49 2.Come e perché il papato giunse a pretendere un potere politico? p.54 3.L’opera missionaria di Winfrido/Bonifacio avvicina la chiesa romana all’Occidente barbarico p.58 4.Il viaggio di Stefano II in Francia e sue conseguenze p.60 5.Il «Constitutum Constantini» (C.C.): descrizione e scopi p.79 6.Dimostrazione del luogo (Roma) e della data di nascita del C.C. (752-753) p.85 7.Indizi che dimostrano l’origine romana del C.C. a metà dell’viii secolo p.91 8.Le prove che dimostrano l’esistenza del C.C. a partire dal 752-753 p.94 9.Altre conseguenze della presenza del C.C. p.107 10.Le principali obiezioni sulla presenza del C.C. ai tempi di Stefano II p.109 11.Breve cronologia del C.C. p.112 III.Sviluppi e conseguenze del potere temporale dei papi p.135 1.Paolo I (757-767): un decennio di ansie e timori p.135 2.L’aristocrazia militare romana tenta di assoggettarsi il papato. Costantino II p.141 3.La vittoria dell’alto clero. Papa Stefano III p.145 4.Cristoforo e Sergio sconfitti dal partito filo-longobardo, ovvero: chi la fa l’aspetti p.150 5.Il papato si risolleva con un abile e deciso diplomatico. Adriano I p.152 6.Una fonte sospetta suscita molti dubbi sui contenuti del colloquio romano tra Carlomagno e Adriano I p.158 7.Il poema inviato da Adriano I a Carlo nel 774 p.168 8.La successiva falsificazione della «promessa» di Pipino a Ponthion (754) p.170 9.Il «Privilegium Ludovicianum» (817) p.173 10.In una lettera a Carlo, Adriano I fa un preciso riferimento al C.C. (778) p.176 11.Nuovi sviluppi della lotta iconoclastica in Oriente e in Occidente p.183 12.Un lungo pontificato temporale (772-795) p.193 13.Un papa di dubbia reputazione (Leone III) compie un gesto rivoluzionario p.195 IV.I papi di fronte al declino dell’impero carolingio p.209 1.Ai tempi di papa Pasquale I (817-824) p.209 2.Ai tempi di papa Eugenio II (824-827) p.211 3.Ai tempi di papa Gregorio IV (827-844) p.213 4.I Saraceni, alle porte di Roma, saccheggiano le basiliche di S. Pietro e S. Paolo p.220 5.Leone IV (847-855), il costruttore della «città Leonina» p.223 6.Elezione di Benedetto III (855-858). Anastasio antipapa p.228 7.Le «decretali dello Pseudo-Isidoro» e altri falsi dell’epoca p.230 8.Un grave problema etico-religioso che non si può ignorare p.245 9.La Bibbia e i Padri della chiesa condannano severamente ogni forma di falsità e inganno p.247 10.Niccolò I (858-867), un papa duro e autoritario, un dominatore nato p.250 11.Una fame (o sete) smisurata di potere. onclusione p.265 Bibliografia p.273 Indice dei nomi p.277 Indice degli autori p.285 Indice dei luoghi p.289

Résumé/commentaire:

A metà dell’'VIII secolo, il pontefice romano divenne sovrano di un vasto territorio nella penisola italiana che finì per estendersi dalla Campania all’'Emilia e dal Tirreno all’'Adriatico. Fu il passaggio dei territori appartenuti all’'impero bizantino, proprio in quegli anni liberati dal dominio longobardo a opera dei Franchi, a consentire di creare uno Stato pontificio di significative dimensioni. Ma all’'origine di tale attribuzione vi sono una serie di documenti falsi, tra cui la «Donazione di Costantino», creata a Roma dalla curia pontificia prima del viaggio in Francia di papa Stefano II per essere presentata al re dei Franchi, Pipino il Breve, che per primo la accettò come autentica.