Tipo di documento:
Opera collettanea
Autore/curatore:
a cura di Gian Paolo Romagnani
 
Standard: [Romagnani, Gian Paolo]
Titolo:
La Bibbia, la coccarda e il tricolore : I valdesi fra due Emancipazioni (1798-1848). Atti del XXXVII e del XXXVIII Convegno di studi sulla Riforma e sui movimenti religiosi in Italia (Torre Pellice, 31 agosto-2 settembre 1997 e 30 agosto - 1° settembre 1998)
Collana:
Collana della Società di Studi Valdesi
Volume:
18
Data di pubblicazione:
2001
Luogo di pubblicazione:
Torino

Standard : [Torino]

Editore/tipografo:
Claudiana Editrice

Standard: [Claudiana]

ISBN/ISSN:
88-7016-360-1
Pagine:
592 pp.
Numero di illustrazioni:
69 illustrazioni fuori testi
Soggetti:
Valdesi - Italia - 1798-1848 - Congressi - 1997-1998

Indice:

Gian Paolo Romagnani, Premessa (pp. 5-7)

 

 

 

Parte prima: I protestanti nell’Italia rivoluzionaria e napoleonica

 

Vittorio Criscuolo, Il problema religioso nel triennio 1796-1799: risultati e prospettive (pp.11-31); André Encrevé, Les protestants en France de la Révolution à l'Empire (1787-1814) (pp. 33-48) ; Gianni Long, L'emancipazione dei protestanti e degli ebrei nella legislazione della Francia rivoluzionaria

e delle Repubbliche giacobine italiane (pp. 49-72); Paola Bianchi, La guerra franco-piemontese e le Valli valdesi (1792-1799) (pp. 73-117); Giorgio Vaccarino, I valdesi e il problema dell'annessione alla Francia (pp. 119-125); Marco Violardo, Dall' albero della libertà alle istituzioni napoleoniche: esperienze politiche ed amministrative dei notabili valdesi (pp. 127-142); Augusto Comba, I valdesi e la massoneria nel periodo francese (pp. 143-154); Elisa Strumia, Le donne e la rivoluzione: le peculiarità dell'area valdese (pp. 155-179); Gian Paolo Romagnani, Pierre Geymet uomo di governo da pastore a

funzionario (pp. 181-210); Albert de Lange, Daniel Mondon, «le dernier pasteur vaudois» del Württemberg (pp. 211-231).  

 

Parte seconda: L’esperienza intellettuale e religiosa di un pastore valdese: Jean-Rodolphe Peyran fra rivoluzione e Restaurazione

Stefania Balma, Rodolphe Peyran: un enciclopedista nelle Valli valdesi (pp. 235-244); Milena Martinat, La predicazione di Rodolphe Peyran in Val Germanasca (pp. 245-248); Monica Pini, Confronto tra la lettera sulla tolleranza di Jean-Rodolphe Peyran e alcuni scritti di John Locke (pp. 249-267); Roberto Morbo, Uno scritto estetico-scientifico del Jean Rodolphe Peyran: «Possibilité d’une musique savoureuse» (pp. 269-282).

 

Parte terza: I Protestanti nel Risorgimento italiano

Gian Paolo Romagnani, Carlo Alberto e i valdesi (pp. 285-304); Stephan Wendehorst, Verso l'integrazione nazionale: l'emancipazione dei cattolici, dei protestanti e degli ebrei nell'Europa dell'Ottocento (pp. 305-319); André Encrevé, Le protestantisme français face à la revolution de 1848 (pp. 321-348); Francesco Soppa, Ebrei e Risorgiment appunti per una ricerca (pp. 349-367); Alberto Cavaglion, Gli ebrei italiani e il Risorgiment  la lezione di Davide Levi (pp. 369-374); Gianni Long, Giuseppe Malan, deputato valdese al parlamento subalpino (pp. 375-385); Mario Cignoni, Guglielmo Gajani (1819-1868) dalla Repubblica romana alla fede evangelica (pp. 387-409); Bartolo Gariglio, Felice Govean, la «Gazzetta del popolo» e i valdesi (pp. 411-423); Paolo Cozzo, La polemica antiprotestante dell’«Armonia» (pp. 425-439); Gabriella Solari, La Bibbia in piazza. Il «colportage» e la diffusione della stampa evangelica (pp. 441-453); Andrea Merlotti, «Stranieri al Piemonte»: I valdesi nella storiografia piemontese dell'Ottocento (pp. 455-492); Augusto Comba, I valdesi e la massoneria prima e dopo l’Unità (pp. 493-504); Michael W. Homer, L'azione missionaria in Italia e nelle Valli valdesi dei gruppi americani «non tradizionali» (Avventisti, Mormoni, Testimoni di Geova) (pp. 505-530); Flora Ferrero, Dalle Valli valdesi al Grande Lago Salato:  un percorso di conversione (pp. 531-538).; Carla Ge Rondi, La demografia storica e lo studio dei gruppi confessionali (pp. 539-546); Roberto Bernasconi, L'andamento demografico delle comunità di Torre Pellice, Luserna e San Giovanni prima e dopo il 1848 (pp. 547-569). 

Indice dei nomi

 

 

 

 

Riassunto/commento:

Recensioni: Rivista Napoleonica  2/2001, pp. 200-202 [Luigi Di Stadio];

Articolo dell'opera collettanea:
- Carlo Alberto e i valdesi
- Confronto tra la lettera sulla tolleranza di Jean-Rodolphe Peyran e alcuni scritti di John Locke
- Dall' albero della libertà alle istituzioni napoleoniche: esperienze politiche ed amministrative dei notabili valdesi
- Dalle Valli valdesi al Grande Lago Salato: un percorso di conversione
- Daniel Mondon, «le dernier pasteur vaudois» del Württemberg
- Felice Govean, la «Gazzetta del popolo» e i valdesi
- Giuseppe Malan, deputato valdese al parlamento subalpino
- Guglielmo Gajani (1819-1868) dalla Repubblica romana alla fede evangelica
- I valdesi e il problema dell'annessione alla Francia
- I valdesi e la massoneria nel periodo francese
- I valdesi e la massoneria prima e dopo l’Unità
- L'andamento demografico delle comunità di Torre Pellice, Luserna e San Giovanni prima e dopo il 1848
- L'azione missionaria in Italia e nelle Valli valdesi dei gruppi americani «non tradizionali» (Avventisti, Mormoni, Testimoni di Geova)
- L'emancipazione dei protestanti e degli ebrei nella legislazione della Francia rivoluzionaria e delle Repubbliche giacobine italiane
- La Bibbia in piazza. Il «colportage» e la diffusione della stampa evangelica
- La demografia storica e lo studio dei gruppi confessionali
- La guerra franco-piemontese e le Valli valdesi (1792-1799)
- La polemica antiprotestante dell’«Armonia»
- La predicazione di Rodolphe Peyran in Val Germanasca
- Le donne e la rivoluzione: le peculiarità dell'area valdese
- Le protestantisme français face à la Revolution de 1848
- Pierre Geymet uomo di governo da pastore a funzionario
- Rodolphe Peyran: un enciclopedista nelle Valli valdesi
- Uno scritto estetico-scientifico del Jean Rodolphe Peyran: «Possibilité d’une musique savoureuse»
- «Stranieri al Piemonte» : I valdesi nella storiografia piemontese dell'Ottocento